Apprendiamo, da un comunicato stampa dell’amministrazione Grando, che il maltempo di questo inverno si è accanito particolarmente sulle strade cittadine.

 

Il manto stradale, già ammalorato da una storica scarsa manutenzione, si presenta oggi con enormi voragini e crepe, che rischiano di mettere a dura prova anche le auto più nuove, per non parlare del grave rischio che corrono i temerari che prediligono le due ruote.

 

Per una città a vocazione turistica come la nostra, le strade dovrebbero essere un biglietto da visita. La Sagra del carciofo e l’estate sono alle porte e non possiamo permettere che le strade rimangano in questo stato pietoso.

 

Sempre dal comunicato veniamo a conoscenza che presto inizieranno i rifacimenti di alcune strade, tra le più colpite, per un totale di 10 Km. È sicuramente un buon inizio, ma non sarà sufficiente per ripristinare un’ottimale funzionalità delle circolazione stradale. Ci auguriamo che gli interventi riguardino un rifacimento completo delle strade e non solo un “rattoppare” le esistenti buche, speriamo anche che i rifacimenti non si fermino a questi primi 10 Km promessi ma che, nel tempo, proseguano ulteriormente.

 

La cosa che ci preme capire è dove sono state trovate le risorse necessarie. Derivano dai proventi delle multe inflitte agli automobilisti (ed ultimamente aumentate in modo vertiginoso), che ricordiamo – in percentuale – DEVONO essere impegnate proprio per garantire la sicurezza stradale? Oppure fanno parte del “famoso” mutuo chiesto tempo fa da Paliotta e mai utilizzato?

 

Come gruppo 5 stelle, continueremo a monitorare il problema delle buche stradali, giustamente molto sentita da tutta la cittadinanza.