Il MoVimento 5 Stelle apprezza quanto affermato dagli assessori Mollica e De Santis che, per quanto è dato di leggere dall’intervista rilasciata ad una testata locale, si dichiarano pronte a mettersi al lavoro su una rielaborazione del bike sharing cittadino. Una mozione che il nostro gruppo aveva presentato nel mese di marzo in Consiglio Comunale e che fu approvata, quasi, all’unanimità. Sono passati alcuni mesi ma siamo felici che quella determina abbia iniziato a muovere i primi passi.

Nel confermare agli assessori la nostra più completa disponibilità a collaborare ai lavori in merito, ci permettiamo di ricordare a tutta l’amministrazione che, per rendere la nostra Ladispoli una cittadina amica dei ciclisti, non sarà sufficiente dare la possibilità di affittare le biciclette con semplicità tramite un’app, permettere la restituzione del mezzo in punti differenti da quello di partenza (bike sharing semplificato) oppure adottare una soluzione a flusso libero (come quella proposta nella nostra mozione) e predisporre un ulteriore regolamento comunale dedicato ai ciclisti (che già adesso sarebbero tenuti a rispettare il Codice della strada), ma servirà realizzare stalli per biciclette vicino i punti più frequentati (magari a sostituire qualche posto auto sulle strisce blu), serviranno corsie dedicate che attraversino tutto l’abitato e che permettano ai cittadini, soprattutto quelli più piccoli, di spostarsi con sicurezza e tranquillità; servirà sensibilizzare la polizia locale nel fare rispettare le regole, anche a quei rari ciclisti che percorrono le strade contromano ed usano i marciapiedi o il sottopasso ferroviario come piste ciclabili.

Carissimi assessori, se siete decise a condividere una battaglia di civiltà e progresso per una Ladispoli a misura d’uomo (donna e bambino), il Movimento è pronto ad accompagnarvi e collaborare. Ci auguriamo solo che le vostre ottime intenzioni non si esauriscano in un semplice cambio del gestore del servizio ma puntino ad un cambiamento efficace e tangibile.