Da marzo 2018, raccogliendo le istanze di molti cittadini, stiamo chiedendo invano all’Amministrazione Comunale ed alla Società Flavia Servizi, la pubblicazione delle analisi che vengono regolarmente fatte sulle “casette dell’acqua” e sulle fontanelle pubbliche.

 

La quantità dell’acqua erogata dall’acquedotto comunale di Ladispoli è messa a dura prova dall’aumento progressivo dei residenti negli ultimi anni (a causa di una speculazione edilizia senza regole a cui sembra che l’amministrazione in carica non si stia sottraendo) ed i problemi si accentuano proprio nel mese di agosto, dove massima è la presenza dei turisti.

 

Inoltre non sempre la qualità è tale da rendere potabile la nostra acqua; basti pensare ai contenuti di arsenico, che sono abbattuti solo attraverso l’impiego del dearsenificatore comunale o al quartiere Monteroni, dove da mesi l’acqua non è potabile, sottoponendo così i suoi abitanti a forti disagi (ricordiamo che l’amministrazione ha recentemente bocciato una nostra mozione che chiedeva almeno uno sgravio fiscale per chi paga un servizio non erogato).

 

Come M5S chiediamo al Sindaco ed alla Società Flavia Servizi di pubblicare le analisi dell’acqua del mese di agosto, perché i cittadini hanno il diritto di essere informati sullo stato di ciò che sgorga dai loro rubinetti.